8 Responses to “Due giorni fa era potabile, ieri no, ma dalle tre di oggi…”

  1. Daniele B. ha detto:

    Perdonate la mia ignoranza, ma l’acqua risulta non potabile nella Sede del Comune e nelle abitazioni di Drapia si? non capisco.

  2. thothsas ha detto:

    Secondo la fonte ufficiale ieri risultava ovunque non potabile, mentre oggi non è potabile solo alla scuola media di Sant’Angelo e al palazzo municipale. Domani non sappiamo. Vedremo se ci regaleranno un’altra perla…MarioV

  3. Daniele B. ha detto:

    Molto probabile 🙂 Grazie.

  4. thothsas ha detto:

    …un’ordinanza di divieto entro i prossimi 3 giorni la SNAI la quota a 3.50, mentre la quota cala sensibilmente per i prossimi 15 giorni: 2.1. Un’ordinanza entro trenta giorni, invece, viene quotata a 1.30. Che il sindaco faccia chiarezza viene pagato a 100…praticamente, tanto per fare un esempio, è più probabile che quest’anno il Chievo vinca il campionato…MarioV

  5. Pino Rombola' ha detto:

    Mario,
    che tu sappia, presso la sede comunale l’acqua non può’ essere utilizzata in entrambi i bagni, oppure, in uno si e l’altro no?
    Ed infatti, pare che l’operatore abbia prelevato l’acqua solo nel bagno posto al piano terra, quindi sarebbe stato giusto vietarne l’uso solo presso quest’ultimo bagno.
    Saluti.
    Pino Rombola’

  6. thothsas ha detto:

    …io invece ho saputo che l’acqua è stata prelevata al primo piano. Bisogna chiarire questa cosa; non vorrei che qualcuno si sbagliasse e utilizzasse l’acqua del bagno sbagliato. Magari, già che ci siamo, possono fare una sorta di ordinanza interna valida solo per il palazzo municipale…ormai, ordinanza più ordinanza meno che cambia?

    MarioV

  7. Antonio Rombolà ha detto:

    Ritengo doveroso intervenire sul blog per chiarire le ultime convulse fasi della vicenda “Ordinanza di revoca”.
    Al sottoscritto, che nelle vesti di impiegato comunale, si occupava della pubblicazione delle ordinanze, sono giunte, in momenti diversi, due Ordinanze, nella la prima si riportava:
    ………….…. la non potabilità dell’acqua distribuita dal pubblico acquedotto, fatta eccezione per i locali della Scuola Media di Sant’Angelo e della sede municipale.
    Nella seconda, giunta successivamente era riportato:
    ………………la non potabilità dell’acqua distribuita dal pubblico acquedotto, fatta eccezione per la Località S.Angelo e per Drapia capoluogo.
    Al momento della pubblicazione ho erroneamente pubblicato il primo documento e non il secondo, che chiaramente era quello definitivo.
    Per cui se errore vi è stato, questo è da imputare unicamente al sottoscritto in quanto incaricato delle pubblicazioni.

    Tanto dovevo.
    Antonio Rombolà

  8. Eugenio Rombolà ha detto:

    A mio parere l’amministrazione comunale dovrebbe prestare maggiore attenzione prima di emettere un’ordinanza del genere.
    Speriamo che questa vicenda sia servita di lezione per le ordinanze future.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.