11 Responses to “Cosa sta succedendo veramente a Formicoli?”

  1. EDUARDO ha detto:

    Il più grande contributo a Formicoli credo lo abbia dato mio padre agli inizi degli anni ’80, fornendo servizi turistici e trasformando un sentiero in un parcheggio pubblico, e cercando di tenere in modo del tutto naturale(senza usare cemento) e pulito una spiaggia stupenda.Ricordo ancora quando con gruppi di ragazzi volontari(la maggior parte erano di Brattirò) si puliva la spiaggia.Credo che molta gente lo ricordi, era conosciuto come EL GAUCHO.

  2. stefania ha detto:

    come no?! come dimenticare il “cimuciurro” del Ghaucio.

  3. Karina ha detto:

    Come lo zio GAUCHO no c’è nessuno !!!

  4. Rosa Maria ha detto:

    Certamente Formicoli è stata una spiaggia bellissima sino a circa la fine degli anno 90, poi purtroppo è sopravvenuta la bruttezza e non certo solo per le forti mareggiate. Certo che ricordiamo il Gaucho e come la spiaggia fosse bella, pulita ed accogliente in quel periodo.
    Rosa Maria Rombolà

  5. Emanuele Zamboni ha detto:

    Quanti ricordi in quella spiaggia e “al ghaucio” miii che panini con la salciccia e che compagnia stupenda con Edu, Pino e tutti i gli amici di Brattirò…. altri anni e forse altre persone che apprezzavano e capivano la bellezza di quel posto.

  6. Emanuele Zamboni ha detto:

    Grande Edu

  7. gianni petracca ha detto:

    Al di là dei cambiamenti climatici, la spiaggia di formicoli così come quella di riaci non è stata divorata dalle mareggiate, piuttosto è stata VIOLENTATA dall’uomo, il mare si riprende ciò che l’uomo gli ha tolto

  8. Giovanna Senesi ha detto:

    Ho visto le foto, non ho il coraggio di farle vedere ai miei nipotini che dalla nascita frequentano questa spiaggia, per loro il mare è la Calabria, vivo a Milano, ma d’estate mi trasferisco a Caria e con loro frequento Formicoli da anni, li nuotano e giocano con altri bambini, è veramente penoso vedere queste immagini, cosa è possibile fare? Il Comune di Ricadi farà qualcosa ? La Regione ?

  9. Pino Dicosta ha detto:

    Gianni ha detto una cosa vera, anche se triste.
    Formicoli è cambiata molto tempo fa, il mare spero possa “ripulirla” e chissà che, quando nessuno ci vedrà solo un modo per far soldi, non torni ad essere…. “formicoli”.
    Io, caro Edo, ricordo tuo padre e tua madre quando aprivano il primo “paninaro” in cima alla “madonnina”.
    Ciao da Pino

  10. Visto che sono stati “spesi” 600.000 euro per un intervento di “protezione” dalla erosione che, a quanto sembra, non solo non c’è stata, ma, a quanto pare, addirittura ha aggravato la situazione, non crediamo sia indispensabile effettuare un controllo su come siano stati spesi questi soldi pubblici, cioè sulle modalità dei lavori effettuati e quindi sulla tipologia, sulla natura, sulla quantità degli scogli messi in opera e sulla disposizione degli stessi !!?? Questo poichè, di solito, le barriere di protezione, si progettano e si realizzano, in base ad accurati studi sulle correnti e su altri parametri relativi alle azioni, locali, del mare. Se gli effetti sono questi, sorge il dubbio leggittimo, che qualcosa non sia stata fatta, come avrebbe dovuto: chi deve, allora, si attivi per far verificare se non sia, proprio, così !! Erano soldi pubblici e quindi, siamo Tutti interessati a che siano stati spesi correttamente e non sprecati !

  11. Alfredo ha detto:

    Si nota tantissimo che il mare avanza e la spiaggia scompare….bisogna fare qualcosa nell’immediato.
    Ciao Edu, chi non ricorda tua padre e la sua voce!!!!
    Saluti!!!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.