3 Responses to “Aggiornamento maltempo e alcune considerazioni”

  1. Rosa Maria Schiariti ha detto:

    Caro Mario,
    io capisco e condivido la tua indignazione e le tue palesi osservazioni in relazione alla “Fu Spiaggia di Formicoli”… sono le stesse di molti, di cittadini che sbattono i pugni ed alzano la voce. Io non lancio ancore di salvezza per nessuno, sono obiettiva quando dico una cosa e se sbaglio mi tiro indietro e chiedo scusa. Io difendo ciò che dico fino alla fine e ti posso dire che a parole siam tutti bravi ma di lì ai fatti… eh ne passa e continuerà a passarne acqua sotto i ponti. La spiaggia di Formicoli è stata abbandonata a se stessa, ad autodistruggersi se mi permetti. Se le frazioni vicine, o diciamola meglio, se i primi cittadini dei paesi limitrofi non hanno messo la loro faccia non vanno nè biasimati nè aggrediti… forse un pò capiti. Il problema sai qual è? Il primo cittadino di Ricadi dov’era? Perchè non ha messo la faccia? Perchè non ha battuto i pugni sul tavolo? Formicoli è una spiaggia di terz’ordine, così qualcuno l’ha definita! Il problema Formicoli è sempre stato una bilancia, sempre si è rimandato. E continuerà ad essere sempre così fino a quando un pinco pallino qualunque senza arte nè parte occuperà “quella” poltrona non solo con la testa, non solo per investire o fare e disfare piazze inutili, non solo per far entrare finanziamenti e non saperli “usare”, ma riuscendo a fare del cittadino parte integrante di ogni cosa. Un comune per andare avanti ha bisogno della voce del più piccolo, dell’ultimo dei cittadini altrimenti non può funzionare, non può MIGLIORARE. Concludendo alle tue considerazioni aggiungo le mie, e mi associo quando dici che una scrollata di cambiamento è strettamente necessaria, ma lo capiranno? (mi son soffermata su Formicoli, perchè è una situazione che mi fa arrabbiare parecchio, le altre osservazioni non le ritengo per nulla secondarie)

  2. thothsas ha detto:

    Ciao Rosa Maria, rispetto la tua opinione ma -francamente- mi viene difficile capire (uso il termine che hai usato tu) il comportamento degli amministratori di Drapia nella vicenda Formicoli. Dovevano almeno partecipare alle riunioni pubbliche per capire cosa stesse succedendo e darsi da fare anche loro, in tutti i modi possibili, per risolvere il problema. Io la vedo così…ti sembra normale che l’assessore al Turismo del Comune di Drapia non partecipi a riunioni del genere?

    MarioV.

  3. Rosa Maria Schiariti ha detto:

    Non mi sembra normale, e ti appoggio in questo.Così come non mi sembra normale che si aspetti, sempre e comunque il peggio per poi trovare soluzioni. A tuo avviso, anzi a modesto e umile parere di tutte le persone che hanno visto, toccato con mano, letto quanto successo in questi ultimi giorni: “quante cose POTEVANO essere evitate o ridotte?”. Se dovesse continuare, e mi auguro di no (anche se anche l’inverno deve far il suo corso), la strada che collega il paese di Santa Domenica a Tropea (mi riferisco alla parte di sopra, via calvario-contrada punzolo) cederà; quelle buche che ci sono (che devi far rally per non distruggere l’auto) rischiano di diventare voragini, le cunette son diventate cespugli e quando piove l’acqua finisce in strada, penetra nelle buche già esistenti ingrandendole e sul cammino ne forma delle altre. (a dicembre le avevano rattoppate, non so con cosa dato che ora son peggio di prima) Io dico che eravamo nell’oro, da far invidia a tutte le altre regioni ed oggi rischiamo di essere cancellati anche dalla cartina geografica. Però vedi? Siamo sempre lì, non vedo non sento non parlo tantu prima u mi tocca a mia!!! ormai la mentalità è quella, ognuno aspetta che sia un altro a parlare, ad alzare la voce, ad avere il CORAGGIO di dire cosa non va… di andare controcorrente…io, te qualche altro… ed il resto dov’è? Io lo vedo a volte anche nei commenti sul sito (c’è l’email che il moderatore vede, ma alcuni mettendo solo il nome continuano a rimanere anonimi) Auguriamoci che cambi qualcosa, non è mai troppo tardi per una “rivoluzione” di cambiamento.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.