5 Responses to “All’entrata di Brattirò un ammasso di plastica, vetro e lamiere invaso dalle siepi e dalle monnezze”

  1. alessandro remondino e maria teresa farfaglia ha detto:

    ma a me pare un’opera d’arte…direi in stile post-moderno!!!

  2. Rombolà Giuseppe ha detto:

    E’ come la vedevo tutti i giorni quando mi facevo la passeggiata fino a San Rocco, devi dire che dalle fotografie non si sente il male odore che dovevo turarmi il naso quando passavo d’avanti altrimenti mi vomitavo, perchè secondo me in quel posto c’èrano per tanti anni i bidoni della monnezza che ora le hanno tolti perchè si fa la differenziata e la zona non è stata bonificata e dire che a quell’altezza hanno aperto un nuovo ristorante sai come è bello pranzare con il mal odore di monnezza?

  3. Francesco Rombolà ha detto:

    Anche aspettare il pullman in quelle condiz. è molto salubre…..

  4. Francesco Rombolà ha detto:

    Montare una struttura a ridosso di una siepe e senza una minima base in cemento…
    non mi sembra il massimo….

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.