6 Responses to “Il “coso” di Gasponi”

  1. Rombolà Giuseppe ha detto:

    Ma a me sembra un altro coso come quello che c’èra a Brattiro nella piazzetta che poi lo hanno dovuto buttare perchè era un pericolo per la comunità, Ma perchè in questo periodo di crisi invece di aumentare le tasse comunali non si fermano buttare cemento per tutto il circondario e li diminuiscono cosi le famiglie possono spendere qualcosina in più nella botteghe del paese e dare respiro all’economia domestica e non ai cementificatori del suolo.

  2. Rosaria Broso ha detto:

    I nostri ragazzi non interessano agli amministratori Drapiesi. Solo il cemento e i soliti addetti. Bravo Mario, ti rinnovo la mia solidarietà e le mie competenze se servono

  3. salvatore ha detto:

    D’accordo che si poteva spendere molto molto meno facendo un lavoro diverso e sicuramente migliore anche esteticamente e con i soldi spesi dare qualche giorno di lavoro ai giovani,anche a pulire qualche strada di questi piccoli paesini . Comunque vieni chiamato l’isolotto

  4. Associazione "Drapia in Europa" ha detto:

    Un simpatizzante della nostra associazione ha inteso accogliere, in modo non convenzionale, la richiesta di aiuto da parte di Mario Vallone a trovare un nome al manufatto che “adorna” la strada per Drapia. A tal fine, ci ha consegnato un sonetto (si fa per dire) nel quale si perviene alla conclusione che quello utilizzato dal giornalista è, forse, il nome più appropriato. Col consenso dell’autore, lo riportiamo di seguito:

    IL “COSO” DI GASPONI

    Se vai a Drapia e il guardo volgi
    a sinistra della strada,
    là, nei pressi i Cicciu i Giorgi,
    proprio lì dove digrada,
    con sorpresa tosto ti accorgi,
    prima ancor che altro accada,
    che una costruzione scorgi,
    domandandoti: a chi aggrada?
    Nominare un tale oggetto
    parmi fin troppo ambizioso;
    è … una sorta di tempietto,
    ma di più io dir non oso!
    Mi convinco, al suo cospetto,
    che convien nomarlo “coso”.

  5. marty ha detto:

    Uso del “coso”

    Adesso che il nome gli abbiam
    dato servirà trovar un uso ben appropriato.
    Sia riparo per il vecchietto o il
    bambino o ad una statua di un santino!
    Sia per l’uno o l’altro il “coso” servirà
    ad uno scopo!

  6. marty ha detto:

    Uso del “Coso”
    Adesso che il nome gli abbiam dato
    servirà trovar un uso ben appropriato!
    Sia riparo per il vecchietto o il bambino
    o ad una statua di un santino!
    Sia per l’uno o per l’altro
    il “coso” servirà ad uno scopo.

Leave a Reply