One Response to “Un altro sito archeologico abbandonato”

  1. Rombolà Giuseppe ha detto:

    Allora di questa grotta di santu Lio ne ho sentito parlare circa 5 0 sei anni fa da una ragazza Piamontese che aveva un opuscolo di quelli illustrati che si vendono nelle edicole e che illustrava le zone di monte poro.
    Ci siamo messi in movimento con questa ragazza per trovare questa grotta,abbiamo trovato in Rombola Francesco (Cirino) una guida che ci ha portato su una strada dove si affacciava e poteva ESSERE LA grotta ma il percorso per arrivare alla grotta ci ha detto che è pericoloso e difficile arrivare sul luogo per cui la ragazza c’è rimasta malissimo, poi ci ha portato alle tombe saracene abbandonate e ci diceva che dovevano fare un museo locale di reperti archeologici rinvenute nel territorio di Drapia. son passati circa 5 anni e di queste cose ne sento parlare adesso in questo articolo, poi cala il sipario e per anni non si parlerà più di cultura fino al prossimo articolo e questi luoghi resteranno abbandonati ma propagandati dagli opuscoli e dalla pro loco facendo arrabbiare i turisti che in realtà non li troveranno mai.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.