One Response to “Drapia, politica: chi lascerà il posto alla Cricelli?”

  1. pietro Naso ha detto:

    Ritengo che il Consigliere Loiacono non debba dimettersi, stante il fatto che promana la sua carica direttamente dalla volontà popolare;
    invero, il popolo elegge direttamente il Sindaco ed il Consiglio, una decisione di sua sostituzione tradirebbe la volontà popolare che è legittima e SOVRANA.
    La questione CENCELLIANA che si è posta al Sindaco di Drapia potrebbe essere risolta o attraverso la nomina della Cricelli ad Assessore esterno ovvero con le dimissioni da tale ruolo del validissimo Loiacono.
    Asserisco la non opportunità delle dimissioni, da Consigliere, del Loiacono per il forte attaccamento che nutro nel concetto di democrazia e nel ruolo del Consiglio, chi è stato consacrato dal popolo non può dimettersi.
    La volontà democratica ha voluto che Vincenzo Loiacono rappresenti il popolo nel Consiglio (che, peraltro, prescindendo dall’aspetto numerico è l’organo equipollente al Sindaco).
    Sbaglia, quindi chi insegue il ruolo assessorile pensando che sia una promozione:l’assessore è nelle “disponibilità” del Sindaco che lo nomina e revoca, il Consigliere è libero – a patto che comprenda a fondo il concetto di libertà – consacrato dal popolo. Meditate!
    Pietro Naso

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.